Museo

Il museo Longines

La storia del marchio Longines ebbe inizio nel 1832 a Saint-Imier con la fondazione di un "comptoir d'établissage", un laboratorio di assemblaggio di orologi, da parte di Auguste Agassiz. Nell'ambito della struttura, gli orologi venivano prodotti a domicilio da alcuni abitanti del paese. Agassiz si occupava poi di terminarne l'assemblaggio e di metterli in commercio. All'epoca l'azienda aveva però già assunto una dimensione internazionale, in quanto gli orologi prodotti venivano esportati in particolar modo negli Stati Uniti.

Ernest Francillon, nipote di Auguste Agassiz, si trasferì a Saint-Imier nel 1854. Ben presto prese in mano le redini dell'azienda di famiglia, mise a frutto il suo spirito precursore e consentì alla società, che aveva già conseguito numerosi successi commerciali, di occupare un ruolo pionieristico nel settore dell'orologeria. Fu infatti lo stesso Francillon ad inaugurare, nel 1867, la prima fabbrica in grado di svolgere tutti i processi necessari alla produzione degli orologi di riferimento. E fu sempre lui a scegliere il logo della clessidra alata, affinché venisse inciso su tutti i prodotti della manifattura. Infine, fu ancora lui a dare agli orologi prodotti il nome della località in cui si trovava lo stabilimento. Nacque così il marchio Longines, che nel dialetto locale significa "prati allungati".

La sede di Longines, situata a valle del centro di Saint-Imier, si è sviluppata al ritmo dell'evoluzione dell'azienda. I suoi locali ospitano la sede della Compagnie des Montres Longines Francillon S.A., i laboratori e un museo che ripercorre la ricca storia della società.

Il museo, rinnovato e riconcepito nel 2012, raccoglie collezioni che ne incarnano tutte le sfaccettature del passato. Il visitatore può così scoprirvi i principali modelli di orologi oltre a strumenti di navigazione, apparecchi di cronometraggio e vari documenti esclusivi, come fotografie, manifesti, filmati, medaglie e registri d'archivio.

Tradizione orologiera, innovazione, avventura, sport ed eleganza: da sempre sono questi i valori del marchio. La struttura del museo si coniuga alla perfezione con questa articolazione.

La tradizione e il know-how orologieri occupano pertanto il posto d'onore nell'area di accoglienza dei visitatori. La storia dell'orologeria è infatti segnata dai progressi tecnologici e dalla strategia messa a punto dall'azienda. Attraverso esemplari di orologi emblematici e d'archivio, i fondamenti posti dal marchio sono evocati in una scenografia in grado di contemplare tutte le attività passate e presenti di Longines.

Grazie alla loro affidabilità, alla precisione, alla robustezza e alle tecnologie inedite adottate, gli orologi di riferimento dalla clessidra alata hanno anche contribuito al successo di numerose imprese. Questi orologi hanno infatti accompagnato missioni esplorative nelle ultime terre sconosciute del pianeta, hanno affrontato condizioni meteorologiche estreme, hanno partecipato all'apertura di nuove vie aeree o al conseguimento di record d'aviazione e hanno navigato per mari tempestosi. È così stata allestita una sala dedicata alla tematica dell'avventura.

Longines è inoltre indissociabile dal mondo dello sport, per il quale sviluppa sin dal 1878 tecnologie in grado di misurare il tempo con una precisione sempre più affinata. Già nell'ultimo quarto del XIX secolo l'azienda produsse i suoi primi cronografi e cronometrò le prestazioni degli sportivi in varie competizioni. Seguirono così molti modelli destinati ai privati o ai cronometristi professionisti, che hanno accompagnato in tutto il mondo quasi tutte le discipline sportive e che sono esposti in un'area riservata.

"Elegance is an attitude", lo slogan che accompagna la comunicazione di Longines dal 1999, esprime la filosofia del marchio. L'eleganza, lungi dall'essere soltanto apparenza, deve comparire in ogni aspetto di un atto o di una personalità. Una sala presenta pertanto il messaggio di Longines trasmesso attraverso pubblicità di ogni epoca e modelli caratterizzati da un design particolarmente curato. Alcuni di essi si sono aggiudicati riconoscimenti per lo stile, mentre altri sono formati da materiali nobili.

Sono questi e molti altri ancora i racconti che vengono narrati in un museo dedicato ad una delle più belle storie dell'orologeria svizzera e ad un patrimonio industriale e regionale tanto ricco quanto appassionante.

Si consiglia di prenotare in anticipo chiamando il numero +41 (0)32 942 54 25 o scrivendo all'indirizzo e-mail: museum@longines.com.


© 2014 Longines Watch Co. Francillon Ltd., All rights reserved

Scegliere una lingua